Storie

In viaggio con i bambini

  • pubblicità per famiglie dell'azienda carpigani di anzola

Se visitate l’Emilia Romagna quando il meteo non consente di stare all’aria aperta e siete in compagnia di bambini, vale la pena inserire durante la permanenza un itinerario curioso e divertente attraverso una serie di esposizioni e micro-collezioni ricche di fascino, ma visitabili a costo zero o al massimo di ben pochi euro, in cui cultura, storia e gastronomia sono protagoniste. 

Il primo consiglio è inserire una tappa ad Anzola Emilia, nei dintorni di Bologna, dove ha sede un museo che mette d’accordo grandi e piccini: è goloso e irresistibile, interamente dedicato ad una delle prelibatezze italiane apprezzate in tutto il mondo, il Gelato Museum . Ospitato all’interno di un’ala dello stabilimento Carpigiani, azienda italiana specializzata nella produzione di macchine per fare il gelato, attraverso un’excursus interattivo su tre piani tutto dedicato ad una delle ghiottonerie gastronomiche più amate ne mette in mostra la lunga storia: si parte dai segreti della produzione e si approda alla letteratura tematica, osservando la sua evoluzione in termini di caratteristiche, gusto, consumi, ricette e consistenza. Ad esempio, qui si può scoprire che il gelato era già molto in voga durante i banchetti a corte e che veniva addirittura considerato cibo in grado di attribuire lustro alle casate nobili, oppure che esiste una ricetta del gelato al tartufo che ha oltre due secoli! Al suo interno ci si va non solo per guardare ed imparare ma naturalmente anche per assaggiare: offre durante la visita persino la possibilità di degustare gelati fatti secondo ricette storiche,  molto lontane e differenti da quelle che tutti ben conosciamo... Su prenotazione si può persino partecipare a laboratori didattici in base alla fascia d’età.

La storia diventa un gioco anche al Museo Storico del Soldatino “Mario Massaccesi” allestito a Bologna nella villa Aldrovandi Mazzacorati. Qui sono oltre 15mila i modellini raccolti, si va da quelli di piombo a quelli in stagno, in latta, in stucco fino ai più recenti esemplari in plastica. Anche in questo caso arte, storia, letteratura e divertimento s’incrociano in un modalità singolare (ci sono persino alcuni soldatini della collezione personale di Giacomo Leopardi) e, grazie a un’esposizione ricchissima e completa che si snoda attraverso 200 anni, la visita diventa anche una singolare occasione per apprendere e ripercorrere la storia militare.  Altra passione dei piccoli di tutte le età e d’ogni provenienza (ma anche di tutti i papà) le figurine da collezione e a Modena si trova uno dei più importanti musei tematici al mondo grazie alla donazione della sua collezione di Giuseppe Panini  (il modenese che ha fatto di una sua passione la passione di almeno due generazioni inventando le celebri figurine omonime alla sua città, eletta poi capitale mondiale della figurina. Anche in questo caso si parla di una collezione vastissima, in totale circa 2500 pezzi tutti da ammirare e sfogliare grazie a immensi album e pannelli mobili .

E ancora, tutti in carrozza al Museo delle Carrozze di Piacenza a Palazzo Farnese dove invece si possono ammirare mezzi originali dal XVIII al XX secolo  inclusi modelli più particolari, da quelle utilizzate per il trasporto pubblico a quelle riservate ai cani durante le battute di caccia.

Ci si tuffa nella storia anche a Comacchio vistando il Museo della Nave Romana dove è invece custodito il carico più completo di una nave romana mai ritrovato in Italia, appartenente all’età augustea. Storie di mare proseguono poi a Cesenatico dove direttamente sul porto canale c’è un museo, unico in Italia, interamente dedicato alla Marineria ulteriormente originale anche per la sua singolare sezione esterna galleggiante. Poco distante, a Cervia, vale la pena infine far un salto al Museo del Sale (il cosiddetto “oro bianco”) ospitato all’interno degli antichi magazzini di rimessa di questa ricchezza territoriale che ha avuto una parte determinante nella storia della città le cui proprietà - oggi sfruttate dalla cosmesi alla gastronomia – sono note ed apprezzate.

Autore

Sabrina Campanella
Sabrina Campanella

Curiosa, socievole, dinamica e smart. Gestisce uffici stampa e PR, redige testi e profili social ufficiali.

www.sabrinacampanella.it
Tags

Focus On