Storie

Il Museo Internazionale delle Ceramiche [MIC]

  • MIC, sala rinascimento italiano

Fondato nel 1908 da Gaetano Ballardini, il Museo Internazionale delle Ceramiche [MIC] presenta la più grande raccolta tipologica al mondo dedicata alla ceramica.

A fianco delle opere della produzione italiana ed europea dal Medioevo all’Ottocento, il museo ospita anche importanti sezioni dedicate all’America precolombiana, alla Grecia classica, all’età romana, al vicino e medio Oriente e alla ceramica islamica. Spazi specifici sono poi dedicati alla ceramica dei maggiori artisti del Novecento e della contemporaneità, italiani e stranieri.

Il Museo comprende una biblioteca specializzata, il laboratorio Giocare con l’Arte per la didattica con il metodo di Bruno Munari e il laboratorio di restauro, cui è affidata la manutenzione delle opere. Dal 1938 il MIC realizza il Concorso Premio Faenza, divenuto internazionale dal 1963 e considerato uno dei massimi riconoscimenti ceramici a livello mondiale: dalle ultime tre edizioni il Concorso è riservato a giovani artisti under 40, puntando così ad approdi sempre più inediti e innovativi per la ceramica d’arte contemporanea. Il MIC è stato riconosciuto come simbolo di pace dall’UNESCO.

 

Autore

Lo Staff
Lo Staff

I testi sono tratti dalla guida Città D'arte dell'Emilia Romagna

Tags

Focus On