Luoghi

Mausoleo di Galla Placidia

Ravenna - Via Fiandrini Benedetto

Mausoleo di Galla Placidia

Ingresso

Prezzo di ingresso: € 9.50
Solo cumulativo: S.Apollinare Nuovo, Battistero Neoniano, S. Vitale, Mausoleo di Galla Placidia, Museo e Cappella Arc. Ridotto 8.5 €. Gratuito: fino a 5 anni, disabili, giornalisti,religiosi, militari, accompagnatori. Dal 01/03 al 15/06 supplemento di € 2

Orari:

Aperto tutto l'anno
Chiusure: 25/12; Aperture: fino al 31 marzo 9-17.30, dal 1 aprile 9-19 la biglietteria chiude 15 minuti prima;

Contatti

Telefono: +39 0544 541688
FAX: +39 0544 541688
INFOLINE: 800303999
www.ravennamosaici.it

Il Mausoleo rievoca la vita e la morte della principessa imperiale Galla Placidia coinvolta nella storia dell'impero del padre Teodosio il Grande. Il Mausoleo è a forma di croce latina e il simbolo principale del mosaico centrale è la croce celeste che splende tra le stelle del cielo. È molto simile a quelli pagani, ma é interamente rivestito dai simboli cristiani dell'immortalità e della vita eterna.

Galla Placidia (386-452), sorella di Onorio, l'imperatore romano che trasferì nel 402 la capitale dell' impero d'occidente da Milano a Ravenna, fece costruire intorno al 425-450 questo piccolo Mausoleo, un edificio a forma di croce latina oggi famoso per lo splendore dei mosaici. L'esterno dell'edificio è molto semplice, in contrasto con la ricchezza della decorazione musiva dell'interno, la più antica di Ravenna. I mosaici rivestono le pareti delle volte, delle lunette e della cupola. I temi iconografici sviluppati nelle decorazioni rappresentano il tema della vittoria della vita sulla morte, in accordo con la destinazione funeraria dell'edificio.

L'incanto del cielo stellato di Galla Placidia
L'atmosfera del Mausoleo di Galla Placidia è sicuramente magica: entrando nel piccolo edificio a croce latina si rimane colpiti dall'improvviso passaggio dalla luce del giorno alla riproduzione dell'atmosfera notturna. Le innumerevoli stelle della cupola hanno colpito la fantasia e la sensibilità dei visitatori di Ravenna. Si narra che Cole Porter, in viaggio di nozze nella nostra città alla fine degli anni '20 rimase talmente colpito dall'atmosfera del piccolo mausoleo e dalle sue stelle, che compose la sua famosissima Night and Day.

Fonte: redazione locale di Ravenna

Tags

Focus On