Luoghi

Ecomuseo Civiltà Palustri e EtnoParco Villanova delle Capanne

Villanova di Bagnacavallo - Largo Tre Giunchi, 1

Ecomuseo Civiltà Palustri e EtnoParco Villanova delle Capanne

Ingresso

Ingresso gratuito

Orari:

Aperto tutto l'anno
Chiusure: Agosto; Aperture: martedì e sabato, ore 9-12; prima domenica del mese 15-18 (invernale) e 15.30-18.30 (estivo). Visite guidate tutto l'anno su appuntamento per gruppi e scuole;

Contatti

Telefono: +39 0545 47122
FAX: +39 0545 47122
INFOLINE: +39 0545 49191
www.erbepalustri.it

Il Centro è una realtà museale emergente che inizia la sua attività di ricerca e recupero nel 1985, con la finalità primaria di salvare e documentare un bagaglio di capacità e valori legati alla vita vissuta fra terra e valle. Particolare attenzione va alle antiche tecniche di lavorazione delle erbe palustri, sviluppatesi dal XIV secolo fino agli anni settanta, nella piccola comunità di Villanova di Bagnacavallo.

L'opera di ricerca, portata avanti dall'Associazione Culturale Civiltà delle Erbe Palustri, evidenzia l'esigenza di non disperdere una varietà di tecniche di lavorazione di valore estremo: patrimonio generazionale che porta con sé un'arte specifica di intrecciare e tramare le erbe di valle con le sole mani o con l'ausilio di rudimentali attrezzi.

Questa realtà, unica nel suo genere, recupera incastri, intrecci, trame, torsioni e filature, è allestita in un edificio scolastico di fine XIX secolo. E' organizzata in sei sezioni espositive dedicate ai cicli produttivi delle 5 erbe di valle alla base delle lavorazioni villanovesi e di una sezione all'aperto, l'Entoparco "Villanova delle Capanne"

Etnoparco "Villanova delle Capanne"
Si tratta di un allestimento didattico all'aperto, attraverso il quale il pubblico potrà apprendere la tecnica ottocentesca della costruzione degli edifici in canna palustre: la capanna-cantina, il capanno classico, il ricovero per le barche in valle e il casotto di campagna. All'interno delle costruzioni, un tempo diffusissime sull'intero territorio della bassa Romagna, sono state ricostruiti gli ambienti tipici del secolo XIX, che permettono al visitatore di comprenderne la funzione. I capanni sono una testimonianza di un'affascinante modo di vivere di un tempo, in totale armonia con la natura circostante, e facendo di questo legame una ricchezza unica.

Tante le iniziative didattiche organizzate dall'Ecomuseo durante l'anno: laboratori, escursioni, programmi interattivi, mostre itineranti. Per il programma dettagliato delle escursioni, e le iniziative didattiche visita il sito o contattare l'Ecomuseo.

Fonte: redazione locale Unione dei Comini della Bassa Romagna

Foto: archivio di Aptservizi
Tags

Focus On