Luoghi

Rocca Ordelaffiana

Forlimpopoli - Piazza Fratti 4

Rocca Ordelaffiana

Ingresso

Ingresso gratuito

Orari:

Contatti

Telefono: 0543 749250
http://www.forlimpopolicittartusiana.it/it/

La costruzione di un primo fortilizio risale alla metà del XIV secolo. La struttura viene edificata fra il 1361 e il 1363 per volontà del cardinal legato Egidio Carrilla de Albornoz sulle rovine della cattedrale romanica intitolata a Santa Maria Popiliense e del vescovado; essa viene indicata, in alcuni documenti dell'epoca, con il nome di Salvaterra a evocare la semplice funzione svolta a presidio del territorio e a protezione della piccola comunità sopravvissuta alla distruzione della città.

Nel 1379 Sinibaldo Ordelaffi, divenuto signore di Forlimpopoli per concessione del pontefice Urbano VI, opera la prima trasformazione del fortilizio in una rocca vera e propria. Fra il 1471 e il 1480 Pino III Ordelaffi avvia un successivo intervento che conferisce alla struttura la mole e l'aspetto attuale, intervento completato sotto le signorie di Gerolamo Riario e di Caterina Sforza. La fortificazione risulta caratterizzata da quattro possenti torrioni angolari a sezione circolare, da una cinta muraria rinforzata da una muratura a scarpa e dalla presenza di un ampio fossato sui quattro lati (di cui oggi si conservano solo i tratti orientale e meridionale).

Successivamente il fortilizio passa sotto il dominio di Cesare Borgia, dei Rangoni e degli Zampeschi. Sotto la signoria degli Zampeschi, il complesso vive il momento di suo massimo splendore; perduta la sua funzione militare-difensiva, viene trasformato nella sede di una corte "principesca". Concessa in enfiteusi, all'inizio del XVII secolo, al cardinale Aloisio Capponi, di nobile famiglia fiorentina e al tempo Arcivescovo di Ravenna, la rocca si avvia a un lento, inesorabile declino. Con l'arrivo dei Francesi in Romagna nel 1797, l'edificio viene requisito e ceduto alla nuova municipalità forlimpopolese che vi trasferisce la sede del Comune.

Tags

Focus On