Luoghi

Museo del Risorgimento e della Resistenza

Ferrara - Corso Ercole I d'Este, 19

Museo del Risorgimento e della Resistenza

Ingresso

Prezzo di ingresso: € 4.00
€ 2 over 65. Gratuito fino ai 18 anni

Orari:

Aperto tutto l'anno
Chiusure: Lunedì; Aperture: 9.30-13 /15-18;

Contatti

Telefono: +39 0532 244949
FAX: +39 0532 203064
www.artecultura.fe.it

Inaugurato nel 1903, in onore dei patrioti ferraresi Giacomo Succi, Domenico Malagutti e Luigi Parmeggiani, il Museo del Risorgimento e della Resistenza raccoglie armi, cimeli e documenti di Ferrara nei secoli XIX e XX. Vi troviamo testimonianze dell'occupazione francese della fine del XVIII secolo e della breve reggenza del 1799, quando gli Austriaci giustiziarono alcuni patrioti ferraresi, come Giovanni Boldrini, Giovanni Costabili, Antonio Massari, Luigi Guidetti, Domenico Galizioli e Giuseppe Camangi. Il Risorgimento è ricordato con stampe politiche e satiriche, fotografie, spade, armi e uniformi; da notare i riferimenti alla famosa Compagnia dei Bersaglieri del Po, costituitasi a Ferrara nel 1848 e protagonista di episodi di grande eroismo nelle battaglie di Cornuda e di Monte Berico. Sono inoltre visibili alcuni resti originali della fortezza austriaca di Ferrara. A ricordo dell'epoca tra l'Unità d'Italia e la Prima Guerra Mondiale troviamo fucili, armi, sciabole, moschetti, vessilli, divise e altri oggetti di vari eserciti, tra cui anche esemplari della bandiera della Repubblica Cispadana. Infine nella Sezione dedicata al periodo della Resistenza, tra il 1919 e il 1945, troviamo carteggi e cimeli vari, di provenienza pubblica e privata: a questi si affianca un archivio storico-didattico di materiali "minori": fotografie, stampa locale e nazionale, manifesti. Ci sono anche testimonianze delle persecuzioni razziali e politiche.

Fonte: redazione locale Ferrara

Tags

Focus On