Luoghi

Museo di San Domenico - Collezioni d'Arte della città

Imola - Via Sacchi, 4

Museo di San Domenico - Collezioni d'Arte della città

Ingresso

Prezzo di ingresso: € 3.50
Ridotto: 2,50 €, speciale 1,50 €. Cumulativo: Rocca e Palazzo Tozzoni: 5 €; Cumulativo:Museo, Palazzo Tozzoni e Rocca: 6 €; Gratuito: scuole più accompagnatori, giornalisti, Ispettori di Musei e Soprintendenze, membri di I.CO.M., guide turistiche

Orari:

Aperto tutto l'anno
Aperture: sabato 15-19, domenica 10-13 e 15-19. Apertura su richiesta: martedì, mercoledì, giovedì e venerdì ore 9-13. Per la visita al museo da parte di persone con disabilità motoria è necessaria la prenotazione: tel.0542.602609 - musei@comune.imola.bo.it;

Contatti

Telefono: +39 0542 602609
FAX: +39 0542 602608
www.comune.imola.bo.it

L’ex convento di San Domenico di origine trecentesca ospita le Collezioni d’arte della città aperte al pubblico nel 2011. Il nuovo percorso museale, costruito per nuclei tematici e cronologici, espone circa seicento pezzi tra dipinti, sculture, ceramiche, disegni, monete e medaglie delle collezioni civiche: insieme costituiscono i capitoli di una storia per immagini dal medioevo alla contemporaneità che ha come filo conduttore la città di Imola di cui mettono in luce luoghi, avvenimenti, gusti e stili di vita. Si tratta di opere diverse per epoca, qualità e rarità, dai dipinti di Innocenzo da Imola, Lavinia Fontana, Cesi, Ubaldo Gandolfi, Viani ai contemporanei come Morandi, de Pisis, Casorati e gli imolesi Sartelli, Raccagni, Bertozzi e Casoni; dalle ceramiche arcaiche - frutto anche di recenti scavi- ad un gruppo di preziosi boccali rinascimentali ed alla vasta produzione delle manifatture ceramiche locali dal seicento al novecento; per concludere con un nucleo sceltissimo di disegni di antichi maestri della scuola bolognese come Carracci, Domenichino, Guercino, Creti e con una significativa selezione di monete e medaglie a partire dall’epoca greca raccolte da importanti collezionisti imolesi.
Il percorso di visita si snoda all’interno dell’ex convento domenicano che conserva punti di grande interesse come l’antica sala del capitolo con affreschi del primo trecento, la biblioteca cinquecentesca e un sorprendente affaccio dal pulpito sull’interno della Chiesa di San Domenico.

Fonte: redazione locale Area Imolese

Tags

Focus On